Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 15-08-2014 in Magazine

Intervista a Francesco Iiritano - Agosto 2014

Il nostro amico Francesco e la sua regina, una cattura veramente da sogno, si sono aggiudicati la vittoria nel nostro concorso fotografico 12 mesi con Shimano, nel mese di Agosto. Tra le risposte di Francesco alla nostra intervista si può cogliere tutta la passione che lo Spinning in mare trasmette ai pescatori che praticano questa emozionante tecnica di pesca.

A che eta’ hai cominciato a pescare e con quale tecnica?

Fi1

Ho incominciato a pescare da quando avevo 6-7 anni . Ricordo ancora le prime uscite con mio nonno a fare pesca a fondo ai cefali con la pastura.
Col passare del tempo iniziai la tecnica all’inglese per poi, all’ eta di 15 anni, approdare alla tecnica a spinning continuando con grande passione fino ad oggi e praticandola sia in mare che nella acque dolci. Questa passione per me è diventata ormai uno stile di vita una passione della quale non riesco più a farne a meno.
La cosa che mi ha colpito di più in questa tecnica e’ stata quella di catturare pesci con esche finte manovrate da me, provando sempre quella strana sensazione durante l’attacco in diretta del predatore. Per me lo spinning rappresenta ogni volta un sfida e non solo, soprattutto rappresenta, credo per me e per tutti i pescatori, un modo, anzi la forma più corretta di vivere il contatto diretto con la natura quindi, un approccio e tecnica e modi di pensare differenti da altre esperienze di pesca.

Ricordi qual’e’ stato il tuo primo attrezzo Shimano?

Fi2

Attrezzature shimano ne ho avuto tante ma il primo in assoluto e’ stato il mulinello Alivio 2500 per la tecnica dell’inglese.

Descrivici la tua cattura che appare nella foto con la quale hai vinto il concorso

Fi3

Questa cattura è stata effettuata a spinning alle prime luci dell’alba con una canna G.Loomis sjr imx 783, mulinello 4000 rarenium , treccia power pro 0.15, finale 0.34 fc con un'esca in silicone.
Di solito catturare un preda e’ importante, ma a volte, se si capisce il motivo dell’attacco, allora ha un altro valore. Proprio quando sei convinto che non c,è nulla in acqua, cambiando il modo di pensare o meglio usare tecniche differenti, come per esempio grufolare a terra delle gomme specifiche, allora si ha una possibilità in più e così è stato quella mattina.

Cosa ne pensi del nostro sito shimanofishnetwork.it?

Fi4

Eccellente in tutte le sue sfaccettature, completo e anche dinamico.
Tra la nostra vastissima gamma, quali sono i tuoi prodotti preferiti? (miglior canna, miglior mulinello, miglior artificiale ecc.)

 

Posso esprimere giudizi solo sulle attrezzature da spinning. Secondo il mio modestissimo parere le migliori canne sono le G.loomis nrx sw, imx, glx, queste per me rappresentano il top. Per quanto riguarda i mulinelli credo di dover esprimere un giudizio positivo riferendomi alla serie rarenium 4000 e 5000 che hanno sia caratteristiche di leggerenza e nello stesso esprimono una grande potenza nel recupero. Un grande mulo e lo stardic 4000 ultima versione e anche lo stella sw 4000.
Consiglieresti ad una amico un prodotto shimano ? Se si, perche?

Fi5

Certamente, perchè con Shimano si ha garanzia del prodotto e poi una grande qualità che fa la differenza sulle altre aziende.

Cosa pensi del Caht end Release?


Credo che sia una cosa molto importante e credo che esso rappresenti un momento di grande maturità.
E' anche vero che si va a pescare anche per portare pesci a casa, però bisogna capire e fare capire alla moltitudine dei pescatori sportivi che il C&R è importante, soprattutto quando è d'obbligo che sia effettuato; un messaggio che deve assolutamente passare fra i colleghi è che quantomeno bisogna rispettare la taglia minima garantita della legge e di evitare le mattanze.

Vuoi salutare qualcuno?
Vorrei salutare tutto lo staff della Shimano e ringraziarlo per questa opportunità concessami. Un saluto particolare va al Team Passione Spinning Calabria col quale stiamo portando avanti tanti progetti. Un caloroso abbraccio va ad Antonio Vonella, col quale ho condiviso la maggior parte delle pescate e col quale ormai è nata, grazie alla passione per lo spinning, oltre che la condivisione a 360°, anche una fraterna amicizia.