Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 02-07-2012 in Eventi di pesca

Mulinello Shimano Talica

Un sogno che è diventato realtà. Il mulinello Talica, presentato da Shimano in Italia nella passata stagione, rappresenta quanto di più tecnologicamente avanzato si possa trovare sui mulinelli rotanti attualmente in circolazione.

Riccardo Tamburini ci parla di Talica, suo inseparabile compagno in tantissime avventure:

"Oggi giorno le esigenze del pescatore moderno sono cambiate grazie all’introduzione di nuove attrezzature molto più performanti rispetto al passato. Se venti anni fa qualcuno ci avesse detto che sarebbe uscito un filo che, con un diametro di soli 0.30 mm, avrebbe avuto una tenuta di ben 25 chili, l’avremmo preso per matto. L’introduzione dei multifibra ha segnato una svolta, talmente radicale da modificare totalmente anche il design e le prestazioni dei mulinelli che lo ospitano. I vantaggi di questo multifilo sono enormi: rapporto carico/diametro molto superiore rispetto al nylon, fatto che permette l’uso di piombature leggere nelle pesche profonde come la traina col vivo, ed assenza di elasticità che spesso si traduce in prontezza alla ferrata e maggiore evidenza delle tocche del pesce. Per contro il trecciato s’imbeve d’acqua, quindi è necessario lavare molto bene il mulinello in acqua dolce dopo ogni uscita, pena l’innesco delle correnti galvaniche, non permette molti errori durante il combattimento, e ben pochi nodi mantengono inalterato il carico di rottura sebbene questo aumenti quando la treccia è bagnata (al contrario il nylon riduce, se bagnato, il suo carico fino al 25%). Un filo così diverso ha imposto, come detto, la progettazione di mulinelli particolari. La massima espressione di questo cambiamento è rappresentata dal Talica, l’ultimo nato nella grande famiglia dei rotanti Shimano.

I punti di forza di questo prodotto sono: un altissimo valore del max drag, ben 40 libbre sui piccoli modelli 12 e 16 (20 libbre per le versioni 8 e 10), il trattamento anti corrosione E.I. che protegge il mulinello dagli attacchi della salsedine, la meccanica interamente forgiata a freddo, fatto che permette una precisione assoluta nella produzione degli ingranaggi e quindi una minore dispersione di potenza. Le dimensioni di tutti i modelli sono ultra compatte, anzi si può dire che il mulinello a prima vista appare ben più spartano di quello che è in realtà. Il risparmio di peso è utilissimo in quei sistemi di pesca in cui si tiene la canna in mano per lungo tempo oppure nelle pesche in stand up. Anzi i modelli 20 e 25 ben si prestano addirittura al drifing al tonno in top shot, tecnica secondo cui si utilizza in bobina un trecciato al posto del “classico” nylon. L’effetto ammortizzatore è lasciato ad un lungo terminale in nylon alla fine del quale legheremo l’amo.

Il Talica è disponibile in versione mono o doppia velocità e questo in parte ne tradisce il carattere: solo in sistemi di pesca impegnativi in cui il target è un grosso e potente pelagico c’è bisogno del rapporto basso di recupero, anche se l’ampia impugnatura e la manovella di generose dimensioni rendono il recupero estremamente confortevole anche a velocità elevata. Il fatto poi di aver spostato l’asse di rotazione della manovella in corrispondenza dell’attacco alla canna ha di fatto eliminato anche i movimenti laterali che il pescatore produce sotto sforzo. Il Talica è quindi attualmente, il rotante più evoluto in casa Shimano, se consideriamo questa nuova tipologia di prodotto.

D’altronde il suo “papà” è stato un altro mulinello con caratteristiche eccezionali: il Torsa, che in questo breve close up è ritratto insieme ai classici pesci della traina col vivo come dentici e cernie brune. I modelli di Talica più grandi, come il 20 ed il 25 possono anche essere utilizzati in maniera tradizionale, imbobinando quindi un buon monofilo da 30 libbre, per essere utilizzati nella classica traina d’altura. Unica avvertenza è quella di prendere la mano con la particolare curva di frizione studiata per questo mulinello, molto piatta per valori di freno bassi e decisamente assai ripida non appena si arriva in zona “strike”."

Riccardo Tamburini



Talica e tutti i mulinelli Shimano sono disponibili presso gli Shimano Shop!