Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 22-06-2020 in Prodotto

Tecniche Verticali - Scegliere il giusto mulinello

Chi pesca con le tecniche verticali conosce l'importanza di avere in mano l'attrezzatura giusta: questa deve permetterci di manovrare correttamente le esche, non affaticarci, resistere a forti sollecitazioni e al salino.

 

Il mulinello ha un ruolo fondamentale in tutto questo, e oggi vorrei parlarvi del mulinello che rappresenta il non plus ultra per il jigging e lo slow pitch: lo shimano Ocea Jigger

 

L'ocea jigger nasce per le tecniche verticali, per essere portato in barca e maltrattato: già a colpo d'occhio si vede la sua robustezza: la plastica praticamente non è presente e il mulinello è tutto metallico!!!

 

 

L' Ocea Jigger ha una design molto particolare: il corpo, ricavato da un monoblocco di alluminio, è stato progettato per essere comodo da impugnare, lasciare spazio a una meccanica di gradi dimensioni  e non offrire appigli per il filo.

 

 

Le due guance sono asimmetriche: la destra  (nelle versioni con l'uno finale) è più piccola ed è pensata per essere palmata, è priva di spigoli e offre un comodo supporto per il pollice; su queta guancia è presente anche il comando per il blocco bobina, questa funzione, utilissima in caso di incaglio o per forzare prede intanate, fa in modo che il modo che il mulinello possa unicamente avvolgere e non cedere filo. Questo blocco agisce direttamente sulla bobina e non mette sotto sforzo la meccanica e l'antiritorno del mulinello.

 

La guancia sinistra è fatta a 8 dovendo ospitare ingranaggi di grosse dimensioni, l'attacco della manovella è stato ribassato verso il piede del mulinello per ridurre le oscillazioni.

Su questa guancia è presente il comando del freno meccanico, il comando a stella della frizione e una manovella con una comodissima impugnatura ergonomica.

 

 La manovella è regolabile in base alle preferenze del pescatore a 73 o 85 mm per la versione 1501 e 80 o 92 mm per la 2001.

 

La meccanica è supportata da 8 cuscinetti A-RB e si avvantaggia delle tecnologie  "micromodule gear" e "infinity drive" che lo rendono il 60% più fluido del modello precedente, ma detto tra pescatori quello che realmente si apprezza è il bellissimo "feeling" durante il recupero: mentre molti mulinelli concorrenti adottano ancora ingranaggi a denti dritti e durante il recupero danno quella fastidiosa sensazione che io definisco " a macinacaffè" l'ocea jigger è incredibilmente fluido,senza vibrazioni ne impuntamenti e questo ci permetterà un incredibile sensibilità in pesca.

 

 

Il freespool è comandato da una leva, e può essere disinserito sia manualmente che mediante la rotazione della manovella; il freno meccanico è molto preciso e permette di regolare la caduta del jig in base alle condizioni meteo ( in caso di onda formata perferisco avere un freno meccanico leggemrente più stretto). La rotella di regolazione ha dei segni di riferimento molto utili per ritrovare velocemente il preset giusto.

 

La frizione multidisco è fluida e potente, è stata resa impermeabile ed ha un clicker che si attiva durante le fughe del pesce, cosa molto piacevole durante il combattimenti, e la sua stella di regolazione è facilmente accessibile e manovrabile.

 

Beh da pescatore posso solo che consigliarvi di provare un ocea jigger in pesca,.. e vedrete quanto il jigging risulterà meno faticoso.

 

Gianluca Aramini