Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 09-04-2017 in Magazine

Sette vittorie di fila per Francesco Di Veronica!

Il nostro Francesco Di Veronica è autore di 7 vittorie di seguito nelle ultime 7 gare, un rendimento altissimo maturato in 4 laghi diversi, tra le quali le 3 selettive per la semifinale della Coppa Italia Fisheries, ecco i il suo resoconto delle tre selettive.

- Selettiva 1, Lago Tre Denari: "Il Tre Denari è il lago più ostico per me perché ha una varietà di pesce di taglia molto diversa, carassi di 500 grammi in media misti a carpe di ogni taglia, dal kg ai 10 che sono in grado di sconvolgere la classifica in 5 minuti. Nei giorni precedenti la prova ho fatto un test in condizioni meteo rigidissime, metà lago ghiacciato, una situazione irreale per un lago situato a pochi km dal mare. Il pesce era molto timido ed è entrato tardi e poco, quando parte del ghiaccio si era disciolto, il che non lasciava presagire nulla di buono per la gara. Sono capitato al settore lato bar, il meno pescoso e 5 di picchetto, ovvero a ridosso del numero 1 del settore successivo, i primi due del mio settore erano alla famosa ventola, il picchetto migliore della sponda. Nonostante questo però viste le temperature rigide e il poco muoversi delle carpe avrei potuto far bene impostando la gara a carassi, considerato che le carpe tendevano a mangiare nei settori alla mia sinistra, dove il lago è leggermente più corto, in queste condizioni i picchetti migliori si appiattiscono molto. Apro una Speedmaster Commercial AX 10’ e la sorella maggiore 9’/11’ a 11’ per pescare lungo. Ho iniziato su una linea piuttosto corta con una pastura molto scarica ed un method piccolo per non alimentare oltre il dovuto. La prima ora mi ha portato 3 pesci, due carassi ed una carpotta da kg. Da qui in poi nessun segno di pesce fino a quasi metà gara, una cosa strana per questo lago ma era così per tutti, decido di allungare, il che mi ha portato altri due carassi. Ad 1 ora dalla fine sono tornato sulla linea corta, per vedere se trovavo un pesce, un carassio sono riuscito a farlo poi nessun segno. In quel momento ero dietro ai 12 carassi presi al picchetto 3 del mio settore. Fino  a quel momento una nuggets gialla è stata la mia esca. Ho deciso così gli ultimi 40 minuti di andare ulteriormente fuori prendendo la 11’ per cercare una carpa usando una Match Mini’s rossa e questo mi ha permesso di avere la meglio su 1 carassio e due carpe da 1 kg e 3 kg che mi hanno permesso di vincere il settore in una gara molto dura come da aspettative."

- Selettiva 2 Eko Lago Manzolini: "D’inverno da alcune stagioni in questo lago la pesca da carpe diventa a breme, senza scampo, placchette dai 50/60 grammi ai 110/120 salvo qualche pesce dai 300 ai 400 grammi. E’ una pesca in velocità alla quale sono molto abituato. Prendo il picchetto al settore della ”spiaggetta” che è abbastanza pari tranne l’ultimo picchetto a destra che è in curva, li il fondo scende lentamente fino a fermarsi ai 4 metri a 11 metri mentre gli altri scendono subito sottoriva. E’ forse il peggior picchetto della sponda avaro di carpe e con breme più piccole, lo becco da tre gare di fila ormai! Inizio la gara con una Beastmaster CX Commercial 9’ e un method piccolo con una pastura scarica ad apertura veloce e pellet all’interno, l’esca è uno o una coppia di bigattini morti bianchi. Inizio a prendere bremette dal secondo lancio ma mi accorgo che la taglia è 50 grammi, ho una buona continuità ma il picchetto 2 prende pesci di 110/120 grammi, continuo finchè il pesce rallenta molto, per fortuna a tutti. A metà gara scelgo una linea più corta per vedere se la taglia aumenta, è così ma il pesce è molto lento. Arriviamo all’ultima ora con mangiate davvero rare e i picchetti 1 e 2 con il mio stesso peso più o meno. A questo punto tutti veniamo cortissimi per sperare in una carpa o un paio tre breme di taglia, la linea corta premia i picchetti 1 e 2 con una breme un pochino più grossa ogni 20 minuti, devo cercare di metterle dentro anch’io ma non le ho, ho pesci da 30/50 grammi, decido così di pescarli riducendo diametri e misura dell’amo, riesco a fare 15 pescetti da una quarantina di grammi per circa 700 grammi di peso. Alla pesa il risultato appare subito incerto, sentendo i miei due avversari forse sono davanti, anch’io credo di averne potuto prendere uno soltanto ed invece a sorpresa peso 400 grammi in più del secondo e 800 del terzo aggiudicandomi il settore grazie proprio a quei pescetti."

- Selettiva 3: Lago Mezzaluna: "Il Mezzaluna è un lago che mi piace molto, già nella gara di prova al sabato avevo realizzato l’assoluto del lago. La mattina di domenica la sorte mi premia, prendo l’esterno verso la pompa lato casetta, so già cosa fare nei picchetti esterni per filo e per segno, mi si profilava una gara facile. Per quanto riguarda la pastura la scelta è simile all’Eko Lago, apertura veloce per i carassi, qui in media di 200 grammi, più stretta per le carpe, in media 600 grammi salvo pesci fino al kg o poco più corti. Ho iniziato fuori su una linea comunque corta prendendo un buon numero di carassi con una banded pellet da 6 mm Amino Original e quindi un buon margine dagli altri. Fino a 2 ore e mezza sono rimasto su quella linea poi pian piano è morta e sono come tutto il mio settore aveva già fatto venuto corto. Poco prima avevo scaricato del mais Xl Sweetcorn e ci ho trovato immediatamente pesce grazie alla mia posizione di esterno, carassi di taglia e carpe di cui 4 di 1 kg e 200 circa, che mi hanno permesso di vincere agevolmente il mio settore e di qualificarmi come primo assoluto del mio girone."

Che dire..complimenti Francesco!!! 

PS se non avete ancora visto la sua videorecensione sulle nuove Speedmaster AX Commercial, cliccate qui!