Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 05-04-2017 in Eventi di pesca

Gara di lancio - Carp Fishing Italia

Uno degli aspetti più belli del carp fishing è il lancio. La canna che rotonda si piega dietro la schiena in balia delle tue braccia e di un piombo che sembra pesare il triplo è un qualcosa di irresistibile.

Ecco perché molti club organizzano gare di lancio: perché lanciare è bello, e farlo in compagnia, magari con una bella garetta, è ancora meglio. Se poi ci aggiungiamo che a fine manifestazione ci si ritrova tutti con le gambe sotto a un tavolo a parlare di pesca, la domenica diventa fantastica.

E’ questa la storia della gara di lancio organizzata dalla sede 166 di Carp Fishing Italia, Gruppo Ambrosiano Carp Fishing, in collaborazione con Shimano. Un evento molto sentito dai ragazzi del club, come il primo vero appuntamento di gruppo dell’anno.

La gara si è svolta presso il Lago dei Cigni, a Milano, in un campo in perfette condizioni, nonostante il diluvio della notte precedente. Gli organizzatori erano un po’ preoccupati per il meteo: pioverà? Il campo sarà messo bene? Ci sarà vento a disturbare l’azione di lancio?

Nonostante le condizioni meteo leggermente avverse, però, è andata bene, con oltre 20 partecipanti a cercare di scagliare il piombo sempre più in là, impugnano delle potenti Shimano TX-9 Intensity abbinate ai best seller Ultegra XTD14000.

I risultati sono stati un po’ condizionati dal meteo, ma la gara è stata bella e combattuta fino all’ultimo colpo. Vince Oliva con 131 metri, seguito da Cappato con 122 e da Lucchiaro con 119.

I premi, offerti da Shimano, hanno reso felici i partecipanti che hanno concluso la giornata con una bella mangiata tutti insieme, per rinvivire uno spirito sempre in cerca di catture ma anche di voglia di stare insieme con la propria passione.

A conferma di questo, anche l’importante partecipazione di carpisti provenienti da altre sedi periferiche di CFI, segno che il movimento è sano e fatto di persone che vogliono stare insieme.

E poteva mancare la carpa? No, perché qualcuno che non resiste c’è sempre…e le foto che alleghiamo qui sotto lo dimostrano!

Al prossimo anno!

Davide Decataldo

carp fishing