Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 03-07-2015 in Prodotto

Vengeance TE Boat Light Drifting

Estremamente efficace nei confronti di prede nobili quali orate, saraghi maggiori, pagri, palamite ecc, il drifting ancorato sembra riscuotere un successo a tutto tondo premiando gli angler che lo praticano con catture decisamente fuori portata per il normale bolentino. Venendo incontro alle esigenze di una tecnica abbastanza diversa rispetto alla classica pesca in verticale, la Shimano propone per il 2015 la Vengeance TE Boat Light Drifting, un attrezzo dalle doti eccezionali sotto molti punti di vista. 

 

Pur facendo parte della nota famiglia Vengeance, che abbraccia attrezzi di fascia media o medio economica, questa novità non delude le più alte aspettative degli appassionati più evoluti in virtù di caratteristiche tecniche tipiche di attrezzi di fascia ben più elevata.

Destinata a chi è in cerca di un attrezzo dalle eccellenti specifiche tecniche, il fusto della Vengeance TE Boat Light Drifting è in realtà calibrato per ottenere un’azione ben reattiva e potente in grado di contrastare prede dalla taglia veramente eccezionale e sopportare stress meccanici di qualsiasi genere. Strutturalmente realizzato in carbonio alta resistenza, il blank è frutto di una magistrale stratificazione del tessuto sui vari pezzi, requisito quest’ultimo che rappresenta il vero colpo di genio messo ancora una volta a segno dai tecnici nipponici.

Studiata nei minimi dettagli nei laboratori Shimano, in effetti, la curva espressa dalla canna, impegna progressivamente tutte le sezioni dell’attrezzo che, all’unisono, contribuiscono nel ritornare sul pesce con un’azione di lifting “pastosa” e ben presente in tutte le fasi di pesca. Figlia della migliore ingegneria del Sol Levante, questa caratteristica permette dunque di pescare tanto con finali estremamente sottili a pesci sospettosi e diffidenti che, parallelamente, tirare fuori i muscoli per convincere al guadino anche le prede più grosse e caparbie.

A completare l’azione di un fusto veramente eccezionale contribuisce, inoltre, la vetta telescopica, lunga ben 70 cm e realizzata in puro carbonio alto modulo, quale garanzia di un’ottima sensibilità sulle tocche tanto con zavorre di pochi grammi come con piombature nell’ordine delle 4-5 once. Due diverse potenze completano la gamma proposta, con la serie H (heavy) ed XH (extra heavy) in grado da venire incontro a qualsiasi pronosticabile esigenza di pesca. Tanta tecnologia profusa in un unico attrezzo potrebbe far pensare, infine, a costi di acquisto abbastanza elelevati e non in linea con il periodo economico vigente.

Una volta dal negoziante, invece, il futuro possessore di una Vengeance TE Boat Light Drifting comincerà ad apprezzarne le doti proprio al partire dal prezzo, inaspettatamente contenuto se paragonato alle prestazioni ed alla concorrenza diretta. Tecnologia ai massimi livelli per tutte le tasche, dunque, è la filosofia della Vengeance TE Boat Light Drifting, una canna pensata da Shimano per tutti coloro i quali desiderano acquisire un  attrezzo dalle grandi prestazioni ad un prezzo quasi irrisorio. Orate, saraghi, pagri, palamite ed altre prede nobili del Mare nostrum stiano attenti, con l’arrivo della Vengeance TE Boat Light Drifting…. la vita potrebbe farsi un po’ più difficile..….